sansiroforum

La comunità di sansiro si confronta
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Pier Paolo Pasolini

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 15.04.08
Località : San Siro

MessaggioTitolo: Pier Paolo Pasolini   Gio Apr 17, 2008 5:24 pm

“Nelle panche, nei corridoi,
eccoli con il mento sul petto,
con le spalle contro lo schienale,
con la bocca sopra un pezzetto
di pane unto, masticando male,
miseri e scuri come cani
su un boccone rubato.”
(Pier Paolo Pasolini: La Terra di Lavoro)
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://sansiroforum.tribunalibera.com
farinata degli uberti

avatar

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 16.04.08
Età : 49
Località : San Siro

MessaggioTitolo: Re: Pier Paolo Pasolini   Ven Apr 18, 2008 3:56 pm

Una poesia già postata in passato ma molto significativa.

If
by Rudyard Kipling
Se puoi non perdere la testa quando tutti attorno a te
L’ hanno perduta e te ne incolpano,
Se puoi ancora credere in te stesso, quando più nessuno crede in te,
E tuttavia ti chiedi se non abbiano ragione gli altri e torto tu.
Se puoi attendere con calma ciò che ti spetta
o se, perseguitato, non pagare
odio con odio, offesa con vendetta,
senza per questo abbandonarti al gusto di stimarti santo tra i santi, e tra i giusti il giusto.
Se puoi sognare, e tuttavia non perderti nelle reti del sogno,
Se puoi pensare senza tutto concedere al pensiero;
Se puoi fissare in volto trionfo e disonore,
E senza per questo spalancare il cuore a nessuno dei due.
Se senza batter ciglio puoi il tuo vero vedere fatto menzogna sulle labbra dell’insincero,
E di colpo crollare quanto hai caro per tosto ricomporlo con amaro coraggio. Se in un solo colpo puoi rischiare tutto quanto hai avuto dalla vita e perderlo, E poi ricominciare senza pentirti della tua partita;

Se potrai richiamare il tuo coraggio quando da un pezzo lo avrai dilapidato
E stare saldo quando sai che tu altro non puoi più fare,
Se non dirti “Su!”.

Se puoi toccare il fango senza insozzarti
E dar la mano ai re senza esaltarti.
Se amico o nemico male potrà mai farti.
Se tutti gli uomini avrai cari ugualmente, ma più degli altri nessuno.
Se nel balzo saprai d’un solo istante superare l’istante che non perdona,
Tua è allora la Terra, e tutto ciò che dona,
Allora sarai uomo, figlio mio.

_________________
Farinata degli Uberti

Inf. X, 49-51
"S'ei fur cacciati, ei tornar d'ogne parte",
rispuos'io lui, "l'una e l'altra fiata;
ma i vostri non appreser ben quell'arte".
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
Pier Paolo Pasolini
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dr. Paolo Inghirami, ginecologo, Roma o VULVODINIA.INFO
» Albo gestori aziende agricole
» New entry..cerco aiuto per mio figlio dislessico!
» Cerco Paolo Fedeli "Storia letteraria di Roma"
» Paolo Valvo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
sansiroforum :: Sansiroforum Regolamento :: Cultura :: Letteratura-
Andare verso: